Via Degli Aurunci n.38 Roma
Aperti dal Lunedì al Giovedi 12:30-22:00
Venerdi e Sabato 10:00-01:00
Domenica: 15:00-22:00
c_180_250_16777215_00_images_estest.jpg

LUNEDI 3 FEBBRAIO 2020 ore 19:30 
I appuntamento del ciclo

EST EST EST
Gruppo di lettura dedicato alle letterature dei e sui paesi dell’est Europa,
della Mitteleuropa, dell'area slava, magiara, romena, balcanica ed ex sovietica.

«All’angolo della strada, Mersault svoltò e ritrovò l’odore di cetriolo e, con esso, l’angoscia.»

Albert Camus, La morte felice

EST EST EST è un gruppo di lettura libero: non si assegna un libro ma, ad ogni incontro, ciascuno può portare uno o più libri che ha letto e di cui ha voglia di parlare.


Ci incontreremo in una libreria una volta al mese – il primo lunedì del mese indicativamente, ma saremo flessibili – per parlare, bere, stare insieme.

 

c_180_250_16777215_00_images_83883923_2528185154090194_8995179986331631616_n.jpg

LUNEDI 10 FEBBRAIO 2020 ore 20,30

ASMA DI POESIA
Reading poetico di attitudine punk/allopatica

con Giovan Bartolo Botta, Matteo Mingoli, Lucrezia Lattanzio, Daniele Capaccio, Daniele Casolino, Alfonso Jfl Canale, Enzo Tatti

Special guest: Ape Maia

La Poesia è sostanzialmente un disturbo d'ansia somatizzato. O Forse molto di più. La Poesia è una nevrosi multiforme. Tanto Psichica Quanto Somatica. La Poesia è un Ossessione Compulsiva. La Poesia è Una Psicosi indelebile incisa nell'ipofisi del poeta dall'infame bisturi dell'esistenza. La Poesia è la faccia d'angelo della schizofrenia. La Poesia è la totale anestesia dell'apparato muscolo-scheletrico dovuta a cause ancestrali che annaspano nell'Oceano sommerso di quella menzogna sincera chiamata Subconscio.

Il Poeta è un alchimista. Capace di convertire le proprie batoste in un verso. Se non avesse a disposizione il verso per chetare i mano-rovesci serviti in faccia dalla Vita, il Poeta sarebbe sicuramente un potenziale assassino-seriale. Un omicida senza fissa dimora. Uno psicopatico giustiziere della notte! Roba da far impallidire di vergogna il nocchiero Charles Bronson!!!

La Poesia non possiede risposte. Forse nemmeno domande. Ma ha in se il privilegio di schiaffarti la verità davanti agli occhi. E la verità è che L'Universo non giudica! L'Universo non è Un Magistrato pronto ad insegnare alla gente come reggersi in piedi quando si va al cesso ad espletare le proprie funzioni fisiologiche. La Poesia essendo l'apice del lirismo universale, ragiona come L'Universo stesso. Non giudica. Anzi. Perdona anche Quando punta contro l'indice, ed è sempre pronta ad auto-assolversi anche quando è stata sorpresa in flagranza di reato.

La Poesia è li distesa sul letto, nuda come una spogliarellista Parigina o come uno Gigolò Boliviano, bella da mozzare il fiato, pronta a sussurrarti nell'orecchio la verità: Che tu dentro di te sei potenzialmente tutto: Assassino, Benefattore, Puttaniere, Crocerossino, Guardiano e Ladro, Santo e Peccatore, Paziente e Intransigente, Serio e Cialtrone, Fascista e Libertario! Anarchico e Ossessionato dal Codice di Hammurabi. Comunista e Individualista. Epico ma Lirico. Servo Spadroneggiante e Padrone Servile. Tu sei potenzialmente tutto questo miscuglio emotivo. Tu sei la chiave d'interpretazione dell'Intero Creato che è La Contraddizione. L'Intero Universo MultiDimensionale si regge sulla Legge Fisica del Coacervo di Contraddizione. Un Esempio? Basta pensare a quando si è innamorati o feriti nei sentimenti! Ed ecco sorgere dal costato la bestia mora del coacervo di contraddizioni! Lo Dice La Fisica Lo Insegna La Storia lo Sottoscrive La Poesia. Tu Sei Potenzialmente Tutto. E se così non fosse, vuol dire che sei solo un poeta. E allora forse la Poesia non è solo Poesia. Ma un farmaco Salvavita!
ASMA di Poesia
Ci piace dire ciò che ci pare!!!

c_180_250_16777215_00_images_cavaliere_copertina_facebook.jpg

MARTEDI 4 FEBBRAIO 2020 ore 19.30
presentazione del fumetto

IL CAVALIER INSERVENTE

Un libro di Mammaiuto
Lo presenta Francesco Guarnaccia (che è molto probabilmente l'autore),
lo modera Rita Petruccioli.

Cavalier Inservente: una leggenda fantasy che parla di procrastinazione. 

Quando la principessa di un regno felice viene rapita da un malvagio rimangono solo 30 giorni per salvarle la vita. Sfortunatamente l’unico eroe rimasto a disposizione è un cavaliere che ha tutta l’intenzione di prendersela con calma e rimandare l’impresa fino all’ultimissimo momento.

 

c_180_250_16777215_00_images_www.mondadoristore.jpg

 GIOVEDI 30 GENNAIO 2020 ore 19
presentazione del libro

A STOCCOLMA
(Giulio Perrone editore)

di Andrea Berardini 
Dialoga con l'autore Bruno Berni

Un pomeriggio per visitare Stoccolma attraverso l'itinerario tracciato dal libro di Andrea Berardini.

Accogliente e altera, elegante e sordida, ordinata e tetra: Stoccolma, nelle pagine degli scrittori che l’hanno amata e odiata, ha volti diversi quanto l’estate e l’inverno del Nord. Soprattutto, ha tante storie da offrire. Dai vicoli bui della Città Vecchia alla distesa d’acqua e verde dell’arcipelago, da August Strindberg a Stieg Larsson passando per Selma Lagerlöf e Tomas Tranströmer, queste passeggiate per la Stoccolma letteraria sono un invito a scoprire una città che vive di terra e di mare, e di presente e passato, dove ci si può ritrovare ad assistere all’omicidio di un primo ministro, per poi, pochi passi più in là, fermarsi a sognare ancora di sirene avvolte in pelle di foca o fare amicizia con un vampiro bambino.

Andrea Berardini è nato a Genova nel 1982, dove ha studiato lingua e letteratura svedese e ha poi conseguito un dottorato in letterature comparate. È traduttore dallo svedese, e attualmente è ricercatore in lingue e letterature nordiche presso La Sapienza, a Roma.